Interventi su terrazza e tetto per una migliore vivibilità

Secondo la comune esperienza, il terrazzo ed il tetto di un’abitazione svolgono una funzione di copertura; tuttavia, non sono da escludere interventi che, ferma restando tale funzione, possono consentirne una migliore vivibilità. Nel prosieguo individueremo alcune ipotesi particolari di interventi, individuando le norme applicabili da un punto di vista edilizio.

Ipotesi di trasformazione del terrazzo

Serve il permesso di costruire per una struttura di chiusura del terrazzo con pannelli di vetro, venendosi a realizzare una veranda, con un aumento di volumetria ed una modifica della sagoma dell’abitazione: è quanto affermato dal TAR Emilia Romagna, Parma, nella sent. 30 agosto 2021, n. 221; ed infatti, la chiusura crea un nuovo volume ed un incremento della superficie utile, nonché modifica del prospetto e della sagoma, con conseguente necessità del titolo edilizio.

Come evidenziato dal TAR Toscana, sez. III, nella sent. 12 giugno 2021, n. 897, l’intervento va, pertanto, qualificato in termini di ristrutturazione edilizia “pesante” che necessita del preventivo rilascio del permesso di costruire e al quale non può riconoscersi natura pertinenziale, costituendo la veranda un nuovo ambiente autonomamente utilizzabile che va ad aggregarsi ad un preesistente organismo edilizio.

Particolare attenzione, nel caso della trasformazione di una terrazza, deve essere posta in merito al rispetto delle distanze: infatti, poiché la copertura o la chiusura di una terrazza integra un intervento di nuova costruzione, scatta l’obbligo di rispetto delle distanze minime tra edifici.

Per leggere l’articolo completo dell’avv. Mario Petrulli

pubblicato sul n. 4/2021 della rivista Outdoor – living, design, technology:

Interventi su terrazza e tetto per una migliore vivibilità

 



Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it