Visto al Salone del Mobile 2024. L’outdoor protagonista

L’outdoor sempre più protagonista al Salone del Mobile e agli eventi della Milano Design Week. Ecco alcune proposte tra le più eclettiche, sofisticate, confortevoli e green!

 

La poetica sensazione di fluttuare tra le onde. Atolo di Dedon

Immaginato dal designer Claudio Bellini come un arcipelago delle barriere coralline, Atolo invita a creare un ambienti armoniosi e accoglienti. La collezione di Dedon si compone di una poltrona, un divano due posti e pouf: ciascuno è disponibile in cinque diverse varianti di colore. Lo schienale leggermente inclinato delle sedute vuole creare la poetica sensazione di libertà di fluttuare da un’isola all’altra, scoprendo i segreti delle profondità marine lungo il percorso.

Equilibrio ed eleganza: Collier di Emu

Collier, design by LCM Marin Design Studio, è la nuova collezione classica di Emu che fa dell’equilibrio e della misura i suoi elementi. L’eleganza dei dettagli e il gioco di contrasti geometrici richiamano intuizioni e forme tradizionali, declinate in un design contemporaneo, che la rendono ideale per l’hotellerie di alto livello. La collezione è composta da: sedia, poltroncina, poltrona relax e tavoli in acciaio.

L’uso creativo dell’intreccio. Patio di Ethimo

L’amaca della collezione Patio è caratterizzata da un sofisticato intreccio che nel motivo sembra tessere delle onde, richiamando la tipica oscillazione di questo elemento, emblema del relax. Patio, creata da Ethimo con Studio Zanellato/Bortotto, è una collezione composta da elementi lounge (poltrona, divano tre posti, daybed e coffee table) e dining (tavolo rotondo, tavolo ovale e poltroncine abbinate) dove l’uso creativo dell’intreccio è abbinato alla bellezza naturale del teak.

Un elemento di arredo versatile: Bepop di Fermob

La consolle bassa della gamma Bebop (design Tristan Lohner) di Fermob rispecchia i criteri di adattabilità e flessibilità della collezione. Di dimensioni generose e con un doppio ripiano, può essere utilizzata come seduta, tavolino, piccola panca, divisorio o anche ai piedi del letto. Ideale per l’uso interno ed esterno, a casa, negli arredi professionali o nel settore alberghiero, è decorativa e pratica, con il ripiano inferiore che funge da mensola.

Libertà e comfort. Soletto di Myyour

Il letto da giardino Soletto, disegnato da Moredesign per Myyour è realizzato in alluminio verniciato a polvere, con cuscineria ampia e confortevole, le doghe sono in alluminio e lo schienale è regolabile in 6 posizioni. Il celino, dotato di tende apribili, consente il controllo della luce solare e della protezione dai raggi UV. La sua peculiarità risiede nella struttura aperta, che regala una sensazione di spaziosità e libertà, permettendo una vista panoramica senza ostacoli dell’ambiente circostante.

Divano modulare e green: Maximo di Nardi

Tra le nuove proposte di Nardi, Maximo (design Raffaello Galiotto) è un divano modulare con struttura in resina rigenerata e tessuti ad alta componente riciclata che, a partire dal singolo modulo poltrona, permette di realizzare innumerevoli configurazioni. I volumi sono ampi, la seduta profonda e confortevole, la modularità flessibile e armonica grazie al sistema di aggancio di schienale e bracciolo. Dimensioni generose e accoglienti anche per i cuscini autocentranti dalle texture ricercate.

Tutti i linguaggi della plastica in Dome di Pedrali

I dettagli dello sgabello Dome (design Odo Fioravanti) coniugano in un’unica espressione i linguaggi della plastica, richiamando gli incastri del legno e le forme del metallo, conservandone il gusto minimalista e la semplicità strutturale. Lo schienale dalla silhouette arcuata e la seduta rettangolare garantiscono la massima ergonomia. Realizzato da Pedrali interamente in polipropilene, è pensato per adattarsi a ogni situazione d’arredo, sia all’interno che all’esterno.

Tradizione e tecnologia si incontrano in Teseo di Roda

Teseo, la nuova collezione dining disegnata da AMDL Circle per Roda, composta da tavolo e sedia da pranzo si distingue per un dettaglio sartoriale unico, che unisce tra loro le doghe in teak tramite una cucitura continua di corde, in un abile incontro tra tradizione artigianale, efficienza industriale e innovazione tecnologica.

Royal Botania

Ogni fioriera della collezione Cuprum (design Jan Buelens) fonde in modo impeccabile struttura e forma per unire il mondo organico delle piante e la materia. Dotate di un bordo extra largo, le nuove fioriere di Royal Botania offrono un isolamento superiore per aiutare le piante a crescere. All’interno o all’esterno, le piante prosperano grazie allo speciale sistema di drenaggio in acciaio inox e al profondo bordo isolante. Realizzata in ottone è disponibile da un diametro di 52 cm fino a due metri.

Per gli spazi fluidi: Davos di Unopiù

La collezione di imbottiti Davos, firmata da Matteo Nunziati, è un sistema di sedute a elementi modulabili, progettato senza soluzione di continuità tra indoor e outdoor grazie a un’imbottitura e a tessuti che replicano il comfort e la morbidezza degli arredi da interno e si integra perfettamente con la tendenza attuale di creare spazi fluidi, un concetto da sempre al centro della filosofia di Unopiù.

Tocco morbido ed effetto cangiante, Meridiani di Warli

Quella di Meridiani (design Paolo Zani) è una geometria ortogonale, bicolore realizzata in filato di produzione Raytent™, acrilico riciclato. Un tappeto outdoor di Warli delicatamente grafico, delineato dal tocco morbido del filato con una leggera cangianza.

Sorry. No data so far.