Come arredare l’ingresso di casa con stile e personalità

L’ingresso, primo punto di accoglienza, è una sorta di biglietto da visita della casa, e come tale è in grado di trasmetterci una prima impressione riguardo allo stile che contraddistingue l’abitazione.

Elemento di passaggio fra l’esterno e l’interno, l’ingresso deve necessariamente ospitare appendiabiti, mensole dove collocare i portachiavi e gli utilissimi svuota tasche, e magari una  specchiera per dare profondità anche agli ambienti più piccoli. In base alla metratura si può optare per la collocazione di un mobile, di uno sgabello o di una panca, il tutto inondato dal giusto grado d’illuminazione.

Un ingresso gradevole e confortevole ci accoglie come un caldo abbraccio. Considerando come arredare l’ingresso è bene lasciarsi ispirare dallo stile preferito, puntando su un ambiente ricercato, caratterizzato dalla presenza di uno o più complementi di design. Osare con stile ci permette di dare personalità alla stanza, magari scegliendo uno specchio dalla foggia particolare o collocando una seduta dalle simmetrie ricche di carattere.

L’ingresso classico, vintage o moderno

Se si dispone di un ingresso decisamente ampio,  e la preferenza va diretta allo stile classico, è possibile sbizzarrirsi sistemando un bel tappeto, una o più poltroncine, un mobile stile consolle con specchio, un tavolino dove collocare una pianta o un vaso di fiori, e deliziosi contenitori che fungono da svuota tasche. La scelta dell’appendiabiti può considerare una soluzione a muro, oppure puntare sulla presenza di una piantana. Lo stile classico sposa anche gli ambienti più esigui con scelte a misura.

Chi ama le proposte vintage punta su pochi elementi dal gusto retrò, ma scelti con grande cura.

Nell’ingresso classico si può optare per la scelta di mobili in arte povera. Se il padrone di casa predilige gli ambienti moderni, si può spaziare dalle proposte in laminato traslucido agli arredi dalle fattezze contemporanee, tenendo sempre a mente la metratura di cui si dispone.

Arredare un ingresso stretto

Laddove l’ingresso si presenta lungo e stretto è bene puntare su un arredamento minimalista, magari considerando di sistemare un armadio a muro, un semplice appendiabiti a parete o un’altra soluzione rigorosamente salva spazio.

Se la specchiera non può mancare, perché regala un interessante senso di profondità all’ambiente, può essere utile valutare di sistemare un mobile slim, oppure una scarpiera, da scegliersi rigorosamente fra quelle ultrasottili.

L’ingresso che si apre direttamente sul soggiorno

Se la porta di casa si apre direttamente sul soggiorno, cuore della casa, si può procedere con la sistemazione di un mobile contenitore divisorio, oppure considerare la presenza di un mobile attrezzato con tanto di ripiani, appendiabiti, e specchiera.

Non si deve necessariamente suddividere l’ambiente d’ingresso, se la soluzione non è quella preferita. In questo caso si possono sfruttare le potenzialità di un armadio guardaroba, che può ospitare giacche, borse e scarpe, e riservare la parte restante della stanza ad area soggiorno.

Colore e illuminazione per dare carattere a un ambiente piccolo e buio

Nel caso si desideri considerare la soluzione colore, per dare carattere a un ingresso piccolo e buio, è bene puntare su nuance chiare, e su una buona scelta illuminotecnica con il posizionamento di faretti direzionali, e l’inevitabile presenza di un grande specchio, che saprà riflettere opportunamente la luce.



Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it